Domenica, 27 Luglio 2014 16:09

Soldati fucilati. Il momento della memoria?

Scritto da  Gerardo

Segnaliamo l’articolo di Giovanni Grasso, che si apre con le parole del prof. Labanca (Università di Siena), uno dei più apprezzati storici militari, che, pur pesando le parole, afferma che il centenario della Prima Guerra Mondiale può essere l’occasione per fare i conti con il capitolo che riguarda i più di mille soldati italiani fucilati o comunque uccisi dal piombo dei propri commilitoni, perché ritenuti colpevoli di gravi reati militari».
Leggi tutto l’articolo su avvenire.it.
Letto 291 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti
In primo piano
Canali Tematici