Paolo Benanti ci scrive: «Ho conosciuto Francis Fukuyama durante il mio periodo a Georgetown nel 2009. Mi occupavo di tecnologia e enhancement umano, e le sue idee sulla pericolosità del transumanesimo per la tenuta della democrazia mi avevano colpito: l'idea di poter non essere tutti uguali minaccia al cuore il regime democratico che si fonda sul presupposto di uguaglianza dei cittadini».

Pubblicato in Interventi
In primo piano
Canali Tematici