Venerdì, 25 Agosto 2017 18:57

Summer School on Religion. Ultime, nell’imminenza dell’evento

Scritto da 

Ci avviciniamo a grandi passi all’inizio della XXIV Summer School on Religion (30 agosto - 2 settembre) di San Gimignano e Passignano, organizzata dal Centro Internazionale di Studi sul Religioso Contemporaneo/CISRECO e dal suo infaticabile Direttore Arnaldo Nesti.

Nei riferimenti a piè di pagina, troverete il programma completo con i nomi dei 32 relatori, di cui un terzo giovani o giovanissimi così come delle molteplici attività collaterali. Segno di un intenso lavoro durato qualche mese e completato grazie alla generosità di relatori, enti promotori e finanziatori, in primis il Comune di San Gimignano, ma anche l’Unione Comunale del Chianti Fiorentino e la Sezione di Sociologia della Religione dell’AIS.

Quindi mercoledì 30 agosto alle ore 15.00 presso il Teatro dei Leggieri di San Gimignano inizieranno i lavori della Summer School on Religion per affrontare un tema apparentemente distante dalle problematiche della sociologia della religione quale quello della bellezza ancorché salvifica. Ma anche apparentemente distante dalle temperie in cui è avvolta la nostra epoca triste. Tanto da far scrivere a Gianluca Garelli, congedando nel Natale 2015 il suo “La questione della bellezza” (dal significativo sottotitolo “Dialettica e storia di un’idea filosofica”), queste significative parole: “… non sono sicuro di capire che cosa significhi una frase come ‘La bellezza salverà il mondo’, ma sono fermamente convinto che, negando la possibilità del bello, non potranno esserci né salvezza né mundus.” (Torino: Einaudi, 2016; p. xviii). Non è un caso che Gianluca Garelli terrà la prima lezione inaugurale della nostra Scuola Estiva.

Ma il Centro, data la particolarità del tema (la bellezza non si declina solo con le parole, ma soprattutto con immagini, suoni e tutto quanto la creatività umana ha saputo sperimentare nella sua storia millenaria), ha pensato bene di offrire ai partecipanti oltre alle sei sessioni di lavoro in “aula” anche mostre, recital, concerti, proiezioni cinematografiche… Ricordiamo la mostra di Carlo Romiti, la proiezione dell’ultimo film di Maurizio Zaccàro, i concerti di Luciana Elizondo (con la voce recitante di Emilia Picone) presso la magnolia che abbellisce il magnifico chiostro del Monastero di Passignano a Tavarnelle VP e Antonella Natangelo (a chiusura della Scuola). La visita alle mostre di Henri Cartier-Bresson e le speciali lezioni davanti alla Maestà di Lippo Memmi e al Cenacolo del Ghirlandaio.
Come detto, Mercoledì 30 agosto 2017 alle ore 15 nel Teatro del Leggieri di San Gimignano ci sarà l’apertura della Scuola con il saluto delle autorità e le parole introduttive del Direttore Scientifico Arnaldo Nesti. Lezioni inaugurali di Gianluca Garelli, Università degli Studi di Firenze, Equivoci della bellezza e di Mons. Marco Ballarini, Direttore della Classe di Studi di Italianistica della Biblioteca Ambrosiana, Dostoevskij e l'enigma della bellezza.
Seguiranno nell’arco delle quattro giornate lezioni e comunicazioni di: Peter Antes, Emanuela Del Re, Luigi Berzano, Vine Mihaljevic, Simona Paula Dobrescu, Francesco Gervasi, Carlo Felice Casula, Davide N. Carnevale, Enzo Segre, Luigi Guerrini, Selene Zorzi, Emanuela C. Del Re, Danijel Labaš, Veronica Roldàn, Simona Scotti, Nicolamaria Coppola, Rita Mei, Tiago Pires, don Lorenzo Russo, don Giuseppe Casetta, Andrea Spini, Martina Belluto, Marina Baretta, Michela Pereira, Sara Salvadori, Mariangela Maraviglia, Renzo Macelloni, Marco Pinelli, Emiliano Biadene, Brian Lowery O.S.A., Ilaria Riccioni.

Ai partecipanti verrà offerta la tradizionale cartella con tutto il materiale informativo del caso. Questo anno arricchita dal libretto guida a stampa di circa 70 pagine: in questo caso verrà richiesto un piccolo contributo volontario per la copertura delle spese.

 

Riferimenti utili

Letto 276 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti
In primo piano
Canali Tematici