Domenica, 09 Giugno 2019 11:13

Il futuro del lavoro visto da sud

Scritto da 

Tra le iniziative editoriali del Centro Tricontinentale (CETRI), segnaliamo «L'avenir du travail vu du sud - Critique de la "quatrième révolution industrielle"» (Il futuro del lavoro visto da sud. Critica alla "quarta rivoluzione industriale").

 

Il futuro del lavoro visto da sud. Critica alla "quarta rivoluzione industriale"

Il "futuro del lavoro" è l'argomento di oggi nel piccolo mondo della "governance globale". Quasi tutte le organizzazioni internazionali ne hanno fatto una priorità, per non parlare dei think tank e di altre società di consulenza. Il loro punto comune: pensare a questo futuro dal ristretto angolo della "quarta rivoluzione industriale" con i suoi robot, le stampanti 3D e le piattaforme digitali, per vendere meglio le sue regole del lavoro.

Ma di che lavoro stiamo parlando esattamente? Per chi sono questi discorsi e queste analisi? Per quali scopi?

Oggi, tre quarti dei lavoratori del mondo fanno parte di quello che può essere chiamato il Sud globale. La loro stragrande maggioranza è senza accesso a un lavoro formale o a protezioni di altro genere. Stampanti 3D e algoritmi sono l'ultima delle loro preoccupazioni. Tuttavia, questi lavoratori sono assenti dal dibattito sul "futuro del lavoro".

È urgente criticare questo "dibattito" pensato e organizzato dalle multinazionali e dagli stati, soprattutto dal punto di vista di coloro che persistono nell'emarginazione.

Questo libro dà la parola ad attivisti, sindacalisti e accademici che sono in prima linea per pensare e agire sul "futuro del lavoro" nelle periferie dell'economia globale.

 

[Presentazione originale, in francese, sul sito del CETRI]

 

Centre tricontinental (CETRI)

Avenue Sainte Gertrude 5
B-1348 Louvain-la-Neuve, Belgique

Tél. +32 (0) 10 48 95 60
Fax +32 (0) 10 48 95 69
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Web: www.cetri.be 

 

Letto 277 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti
In primo piano
Canali Tematici