Lunedì, 27 Marzo 2017 22:58

Conferenze 2017: Michela Pereira presenta il suo lavoro su Ildegarda di Bingen

Scritto da 

Nuovo incontro per il ciclo Conferenze 2017. Giovedì 30 marzo, alle ore 17:00 in Sala Tamagni (via San Giovanni 38, San Gimignano), Michela Pereira presenterà il suo nuovo volume «Ildegarda di Bingen. Maestra di sapienza nel suo tempo e oggi» (Gabrielli editori, Verona 2017), con l’introduzione di Carolina Taddei e Daniela Belliti.

Comunicato stampa

Dopo il lusinghiero successo della presentazione della importante biografia di Padre Turoldo della storica Mariangela Maraviglia, il Centro Internazionale di Studi sul Religioso Contemporaneo, giovedì 30 marzo alle ore 17.00 in Sala Tamagni a San Gimignano, presenta l’ultima fatica della filosofa Michela Pereira su Ildegarda di Bingen. Cambia l’epoca storica (un salto all’indietro di circa 900 anni!) e cambia il personaggio (da un frate servita grande predicatore e uomo di fede immerso nel recentissimo secondo Novecento a una monaca benedettina che ha operato circa nove secoli fa, sebbene l’eco dei suoi scritti e del suo operato sia a tutt’oggi vivo e oggetto di studio), ma non cambia l’argomento di fondo che è il sentire profondamente religioso dei due personaggi  che ci parla ancora oggi. Qui di seguito alcune note sul libro e sulla autrice.

Scheda di presentazione

Illuminata dall’ombra della luce vivente, Ildegarda di Bingen (1098-1179) regalò al suo tempo, e al nostro, la ricchezza della sua immaginazione poetica, teologica e naturalistica, mobilitando tutte le sue energie – nonostante si sentisse una fragile donna – e quelle delle sue collaboratrici e collaboratori nell’istituzione monastica in cui visse. Nel cuore del XII secolo, epoca di grandi cambiamenti e di fioritura del sapere, scrisse opere teologico-profetiche, enciclopediche e mediche, esegetiche, agiografiche e poetico-musicali, che dichiara concepite nella vera visione. Predicò in molte città della regione renana, in cui era nata e dove visse intrecciando contemplazione e azione; intrattenne rapporti epistolari a vasto raggio con imperatori e papi, abati e signori laici, badesse e nobildonne, semplici monache e monaci, donne e uomini che le chiedevano consigli e, talvolta, miracoli. Distillando quarant’anni di frequentazione delle opere di Ildegarda, Michela Pereira presenta sinteticamente questa figura emblematica della forza femminile, dal 2012 anche Dottore della Chiesa (la quarta donna a essere riconosciuta tale, dopo Teresa d’Avila, Caterina da Siena e Teresa di Lisieux); e propone un approccio alla sua sfolgorante scrittura traducendo, per la prima volta nella nostra lingua, alcune delle sue epistole più significative.

Sull’autrice

Michela Pereira, già Ordinaria di Storia della filosofia medievale all’Università di Siena, ha focalizzato le sue ricerche sul rapporto tra filosofia, scienze del corpo e pratiche di trasformazione nel Medioevo e nella prima Età Moderna. Attiva nell’ambito italiano degli studi delle donne con contributi storici e teorici, ha dedicato diversi studi a Ildegarda di Bingen a partire dal 1980, realizzando inoltre nel 2002, insieme a Marta Cristiani, la prima traduzione italiana integrale del Liber divinorum operum di Ildegarda per i Meridiani-Classici della Spiritualità, ed. Mondadori (rist. 2014). Vive e lavora a Pistoia, mantenendo un costante collegamento con gli ambienti internazionali della ricerca filosofica medievalistica tramite la Società Internazionale di Studi sul Medioevo Latino.

Da qui puoi scaricare la presentazione dell'evento.

 

Centro Internazionale di Studi sul Religioso Contemporaneo
C.P. 11 – Via San Giovanni, 38 – 53037 San Gimignano (SI) Tel.: 0577 906102
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Sito Internet: www.asfer.it 

 

 

Letto 513 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti
In primo piano
Canali Tematici