Interventi (815)

Trasmettiamo questo testo di François Houtart, il cui sottotitolo significativamente recita “Ricordi personali”, sui rapporti di Houtart con Fidel Castro, scritto in occasione della morte di quest’ultimo.

Lunedì, 09 Gennaio 2017 18:39 Scritto da Pubblicato in Interventi Leggi tutto...

Volendo dar conto di quanto visto a TFF34 conviene partire dalla fine. Vale a dire dalle premiazioni. Ci sono sembrate per lo più assennate. Qui di seguito puoi leggere l'intervento di Giuseppe Picone.

Mercoledì, 30 Novembre 2016 07:32 Scritto da Pubblicato in Interventi Leggi tutto...

Lo scorso 5 novembre, dall'AUla Paolo VI in Vaticano, Papa Francesco ha rivolto un discorso ai partecipanti al terzo incontro mondiale dei movimenti popolari. Lo riportiamo qui di seguito.

Domenica, 13 Novembre 2016 09:56 Scritto da Pubblicato in Interventi Leggi tutto...

L'iniziativa fiorita a margine della recente Summer School on Religions si sta trasformando in una proposta per l'educazione socioreligiosa.
Sono già state raccolte parecchie adesioni e se ne potranno ricevere altre (anche con note aggiuntive e/o critiche) fino al 15 novembre all'indirizzo indicato sotto al comunicato.

Lunedì, 31 Ottobre 2016 15:31 Scritto da Pubblicato in Interventi Leggi tutto...

FestivalFilosofia 2016 agonismo: Ci salveranno le filosofe?
Un breve resoconto del nostro Giuseppe Picone. Presto un secondo, a conclusione di questo ciclo.

Lunedì, 31 Ottobre 2016 13:43 Scritto da Pubblicato in Interventi Leggi tutto...

XXIII SUMMER SCHOOL ON RELIGIONS (San Gimignano/Tavarnelle V.P. - 24-27 agosto 2016)
"Violenza e religioni" (a cura di Arnaldo Nesti, Enzo Segre, Andrea Spini).
Presentiamo un documento molto pensato e politicamente utile, nato in seno alla recente edizione della International Summer School on Religions (San Gimignano, agosto 2016).
NB: le adesioni a questo appello (con possibilità di suggerimenti, integrazioni ecc.) vanno inviate agli indirizzi in calce.
La stesura finale dell’appello è prevista per il 15 novembre 2016

Venerdì, 30 Settembre 2016 09:09 Scritto da Pubblicato in Interventi Leggi tutto...

Trasmettiamo l'editoriale di Marcello Vigli, già apparso su www.italialaica.it 

TEMPO DI GUERRA E DI DEMOCRAZIA

Stiamo vivendo un tempo di guerra mondiale.

Anche negli scorsi decenni non erano mancati conflitti locali ad occupare le cronache quotidiane. Oggi, invece, per fasi successive stanno tutti convergendo in uno scontro diffuso a livello mondiale che, in forme diverse più o meno violente, insanguina Bruxelles e Lahore, la Nigeria e il Medio Oriente, l’Ucraina e lo Yemen. Né il futuro si presenta meno bellicoso se si considerano il consenso elettorale degli statunitensi per Trump e l’approvazione della legge sulla sicurezza militare in Giappone, che autorizza le forze di autodifesa ad intervenire all'estero. Intanto nel bel mezzo d’Europa continuano ad arrivare profughi che gli europei civilizzati e cristiani, dopo averli bloccati in condizioni drammatiche ad Idomeni al confine greco-macedone, li respingono stringendo accordi con il feroce autocrate islamico della Turchia pagandone il servizio. [...]

Martedì, 12 Aprile 2016 17:53 Scritto da Pubblicato in Interventi Leggi tutto...

L'amico Vittorio Campanelli ci ha gentilmente inoltrato il suo recente documento su un dibattito di grande rilievo.
Nel seguito puoi leggere una breve introduzione, dello stesso autore, e scaricare l'intero saggio.

Sabato, 09 Aprile 2016 19:33 Scritto da Pubblicato in Interventi Leggi tutto...

Un rapido schizzo di François Houtart sulla figura di un sacerdote che, morto esattamente 50 anni fa, si rivela portatore di un pensiero in grado di orientare la ricostruzione della società colombiana dopo gli accordi per la pacificazione del Paese.
Da qui puoi scaricare o leggere l’intervento, pensato per l’emittente Telesur e già apparso su alcuni quotidiani.

Lunedì, 15 Febbraio 2016 13:59 Scritto da Pubblicato in Interventi Leggi tutto...

Lo scorso 4 febbraio, il presidente Turco Erdogan ha tenuto una conferenza all’Instituto de Altos Estudios Nacionales (IAEN) di Quito. Alle proteste dei membri di questa istituzione, è seguita la repressione delle forze di polizia e militari governative.
Di qui l’origine della lettera aperta, firmata da un gran numero di intellettuali ecuadoriani, che riportiamo nel seguito (in castigliano), e per la segnalazione della quale ringraziamo l'amico di Asfer, il prof. François Houtart.

Martedì, 09 Febbraio 2016 13:57 Scritto da Pubblicato in Interventi Leggi tutto...
In primo piano
Canali Tematici