Venerdì, 14 Aprile 2023 22:31

Gli studi ovidiani di Michelangelo Picone

Scritto da 

L'Assessorato alla Cultura del Comune di San Gimignano, in collaborazione con il CISRECO, lunedì 24 aprile 2023 alle ore 17.30, presenta «Gli studi ovidiani di Michelangelo Picone. Invitato a parlare, Gianpiero Rosati (Scuola Normale Superiore di Pisa).

 

Gli studi ovidiani di Michelangelo Picone

Il 24 aprile prossimo ricorre il quattordicesimo anniversario della morte di Michelangelo Picone, filologo romanzo, storico della letteratura italiana ed uno dei massimi esperti di Dante, Petrarca e Boccaccio.

Il Comune di San Gimignano ne custodisce la ricca biblioteca e l'archivio.

Per valorizzare tale fondo e per tenere vivo il ricordo dell'insigne studioso nonché amico e collaboratore in passato di importanti iniziative culturali della nostra Amministrazione Comunale (la ristampa e la riattualizzazione dell'opera poetica di Folgòre, uno storico convegno sull'enciclopedismo medievale con prolusione di Jacques Le Goff, il tentativo purtroppo troppo presto interrotto di dare vita ad un centro di studi sulla civiltà cavalleresca ecc.), nella data del 24 aprile prossimo, alle 17.30 in Sala Tamagni (Palazzo Pratellesi, via San Giovanni 38), la A.C. organizza una conferenza su un particolare aspetto della attività scientifica di Michelangelo Picone: gli studi ricorrenti sul rapporto tra Dante e la cultura classica greco-latina e il ruolo che la poesia ovidiana vi ha avuto.

Per discuterne, è stato invitato Gianpiero Rosati, latinista, massimo esperto di Ovidio e professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa.

Aprirà la serata un saluto di Carolina Taddei, Assessora alla Cultura del Comune di San Gimignano.

La conferenza si terrà in presenza ed è aperta a chiunque voglia partecipare.

 

Da qui puoi scaricare due documenti relativi all'evento:

 

Segreteria organizzativa

Centro Internazionale di Studi sul Religioso Contemporaneo
C.P. 11 – Via San Giovanni, 38 – 53037 San Gimignano (SI)
Tel.: 0577 906102
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito Internet: www.asfer.it 

Letto 826 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti